Nessuna categoria

Stop al telemarketing col registro delle opposizioni

Stop al telemarketing
col registro delle opposizioni

Un registro per evitare di essere disturbati dalle telefonate che ci invitano ad acquistare servizi, a modificare abbonamenti, a cambiare operatori telefonici. L’Asstel, associazione che riunisce le azinede delle telecomunicazioni, vara un codice di autoregolamentazione in base a una norma comunitaria che ha imposto la creazione di un “registro delle opposizioni”. In sostanza, tutti gli i cittadini presenti in elenco telefonico pubblico saranno contattabili, mentre non lo saranno più gli iscritti al registro delle opposizioni.
Come fare per iscriversi al registro delle opposizioni? A partire dal 31 gennaio, attraverso il sito www.registrodelleopposizioni.it, con modulo web, posto elettronica, telefonata, raccomandata, fax. In qualunque momento sarà possibile aggiornare i propri dati o revocare l’iscrizione.
Il registro pubblico delle opposizioni, istituito dal governo, è stato affidata alla gestione della Fondazione Ugo Bordoni, attraverso un contratto di servizio che ne sottoliena la natura di ente terzo.

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;