Nessuna categoria

Bici Diadora in esclusiva Coop

Bici Diadora in esclusiva Coop
Un’esclusiva per Coop sono le biciclette marchiate Diadora prodotte per la nota azienda di abbigliamento sportivo che, dopo aver commercializzato le cyclette da camera, ha allargato ancora il proprio raggio d’azione. Vendute negli ipermercati, sono bici di gamma superiore, in acciaio o in alluminio, che costano un po’ di più delle altre. Coop, quest’anno, ha incrementato in ampiezza e profondità gli assortimenti dell’area bici che considera strategica. Durante tutto l’anno, oltre che nei periodi promozionali, il consumatore può trovare quel che cerca. Tra le curosità per i ragazzi, da segnalare la Bici Ducati di Valentino Rossi che riporta i colori (il giallo) e il numero (il 46) del campione romagnolo.

E occhio alle novità del Codice della strada
C’è obbligo, per chi si muove in bicicletta, di indossare il giubbotto o le bretelle retro-riflettenti ad alta visibilità fuori dai centri abitati da mezz’ora dopo il tramonto a mezz’ora prima dell’alba e in galleria sempre per ovvie ragioni. Chi non lo fa, pagherà una multa.
È questa una delle poche novità riservate ai ciclisti dal nuovo Codice della strada entrato in vigore lo scorso ottobre. Dopo tante discussioni, infatti, è saltata l’obbligatorietà del casco, neanche per i ragazzi fino a 14 anni, ed è sfumata la proposta di sanzionare chi parcheggia su marciapiedi o aree pedonali. La Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) consiglia comunque non solo ai bambini ma a tutti gli utenti l’uso del casco (una ventina di euro il suo prezzo). "Studi recenti hanno dimostrato che se si batte la testa cadendo da un’altezza superiore a 1,70 metri si rischiano danni irreversibili al cervello", sottolinea l’associazione. Che per incrementare la sicurezza ha lanciato la campagna "Il ciclista illuminato": l’invito è a indossare elementi chiari e riflettenti anche in città, dove non è obbligatorio, e a circolare sempre con fanali funzionanti, magari quelli a pila che rendono il ciclista visibile anche da fermo. Coop dal canto suo, oltre ai giubbotti ad alta visibilità ha introdotto altri prodotti fluorescenti che migliorano la sicurezza di chi va in bici.    

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;