Salute e Bellezza

L’arancia Moro, la rossa che ci fa star bene

arancia rossa

Chiamate mele d’oro nel mitologico giardino delle Esperidi, le arance furono portate in dote da Era a Zeus per simboleggiare amore e fecondità. Da cotanto sposalizio in poi, la coltivazione delle arance – presso i califfati arabi che si estendevano dalla Spagna alla Sicilia – si diffuse soprattutto perché i frutti erano molto belli, decorativi e apprezzati anche solo esteticamente: ancora oggi, infatti, i terreni destinati ad aranceti vengono chiamati giardini, in ricordo della loro antica funzione. 

Oggi il frutto viene coltivato in tutto il mondo come un’ottima fonte di vitamina C, che è il potente antiossidante naturale che costruisce il nostro sistema immunitario. Se ne coltivano centinaia di varietà e in Italia una ventina circa: alcune a polpa bionda, altre a polpa rossa per via dei pigmenti antociani in esse contenuti. È questo il caso dell’arancia Moro linea “Origine Coop”, garanzia di sicurezza, salubrità e di rispetto dei diritti di chi lavora.

Il prezioso colore della Moro La Moro è coltivata da oltre un secolo in Italia, nella zona intorno all’Etna nella Sicilia orientale, area vocata per la produzione di arance pigmentate. Sono un po’ più piccole di altre arance, come le Tarocco, e con una buccia meno fine, ma iniziano ad accumulare antocianine più precocemente delle altre arance pigmentate, raggiungendo a maturazione livelli molto elevati di coloro rosso sia nella buccia che nella polpa. 

Ma cosa sono gli antociani? Potenti antiossidanti. Inoltre le arance Moro sono particolarmente ricche di flavonoidi che contribuiscono al supporto del sistema immunitario e alla protezione delle cellule dai radicali liberi, famigerati fattori di invecchiamento di tutto il nostro organismo, dalla pelle agli organi interni. E a proposito di pelle, la vitamina C svolge un ruolo chiave anche nella formazione del collagene. Niente di meglio per contrastare la secchezza dell’epidermide, messa particolarmente alla prova dal freddo, dallo smog e dai bruschi sbalzi di temperatura esterno/interno. 

Bella e buona L’arancia Moro agisce sulla nostra salute generale a partire dalla digestione, perché è ricca di fibra, amica della regolarità intestinale e della gestione del peso. Per questo e per la presenza di folati, importanti per la salute del sistema nervoso, è particolarmente utile per le donne in età fertile o in gravidanza. Ma anche in menopausa è preziosa: grazie al potassio, che è essenziale per il mantenimento dell’equilibrio elettrolitico, la salute del cuore e la regolazione della pressione sanguigna.

In conclusione, l’arancia Moro è molto più di un semplice frutto; è un concentrato di proprietà nutritive e di sapore. Integrarla nella dieta non solo arricchisce il palato ma fornisce anche una serie di benefici per la salute che promuovono il benessere generale. In più è anche buonissima: è una deliziosa combinazione di dolce e leggermente acidulo, una caratteristica che la rende perfetta per essere mangiata così com’è  – a spicchi –, in spremute, o in insalate e condimenti. La sua dolcezza e il suo sapore vibrante possono alzare il livello gustativo delle insalate, mentre spremuta e combinata a erbe fresche, olio d’oliva e pepe, l’arancia Moro diventa la protagonista di una salsa che si abbina perfettamente a piatti di carne o pesce.  E ricordiamo che la Moro va comprata proprio in questo periodo, quando è più carica della polpa che contiene tutte le proprietà che la rendono eccezionale.

Tag: vitamine, arance, coop origine

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;