1. Home
  2. Salute e Bellezza
  3. Belli dentro, il mondo della cosmesi interpretato da Coop
Salute e Bellezza

Belli dentro, il mondo della cosmesi interpretato da Coop

Nuovi prodotti della cosmesi Coop

Quello che c’è di più profondo nell’uomo è la pelle”. Paul Valéry, con il suo aforisma, si presta a inquadrare le nuove tendenze “verticali” della cosmesi e della bellezza. Frutto di una domanda che non è soltanto funzionale, da parte di consumatrici e consumatori più consapevoli e informati, immersi tra Internet e social network – dove spopolano influencer-star come L’Estetista Cinica – e principi attivi ormai sulla bocca di tutti: dall’acido ialuronico, giustamente consacrato per le sue tante virtù, a quelli più di tendenza su cui soffia il marketing. Attento, curioso e genderless: così, a pelle, è l’utilizzatore di creme e sieri che riattivano la bellezza. E crescono gli uomini che, con le donne, dedicano tempo al proprio corpo e alla sua cura, meglio se sotto il cappello della naturalità.

Tabella spese per la cosmeticaBenvenuti nell’epoca del bodycare, il trionfo dell’attenzione al corpo dopo anni in cui il viso l’ha fatta da padrona e gli ultimi, di pandemia, anche solo visto su uno schermo. Corpo e viso insieme valgono oggi quasi un terzo del mercato della cosmesi post Covid. Prendersi completamente cura di sé, con tanta voglia di sentirsi a posto, a tutto tondo, partendo dalla pelle (skincare), per una “beauty routine 2023” da celebrare anche sugli scaffali della grande distribuzione. Nei super e ipermercati si trova il giusto prezzo e si realizza, oggi, il 40% delle vendite del segmento più green. A dirlo è la ricerca di Cosmetica Italia (associazione nazionale delle imprese cosmetiche) incentrata sui prodotti a più forte connotazione naturale e sostenibile, dove si vede che creme e lozioni per il viso e il corpo totalizzano richieste superiori, di quattro volte, ai prodotti per il trucco, le mani o le labbra. Si vorrebbe capirne di più, inoltre (vedi intervista alla professoressa Alessandro Semenzato), su principi impiegati anche in farmacia come l’acido salicilico (un attivo multifunzionale per la pelle), o la niacinamide e il bakuchiol (molecole che ristrutturano e migliorano la texture, cioè la consistenza, cutanea) e altre sostanze come estratti di quercia e fico d’India, riformulate per il rinnovamento cellulare.

Trattarsi meglio. In questo clima di risveglio e riscoperta di se stessi, Coop dedica 2 delle sue nuove famiglie di prodotti cosmetici alle spinte emergenti: la Cosmecos – equilibrio perfetto tra innovazione, ricerca e cura quotidiana – e la Chiringuito, con estratti di frutta, profumi e consistenze particolari, rivolta a una clientela giovane. Le proposte escono dai laboratori di ricerca di aziende che abbracciano i suoi valori. Dunque, massima attenzione alle sostanze che possono dare allergie o a molecole conservanti, come i parabeni e i tiazolinoni, sulla cui sicurezza d’uso la letteratura scientifica non è concorde.
Coop mantiene fermo, inoltre, il proprio impegno originario di non testare i prodotti cosmetici su animali – oggi obbligo di legge – ma anche e soprattutto di non utilizzare alcuna materia prima che derivi da uccisione animale, come previsto dalla standard Lav (Lega Anti Vivisezione), ma non dalla norma di riferimento. Così vuole diventare un punto di riferimento nella cura della persona con 67 referenze della linea Cosmecos, per una cosmesi “clean” sviluppata su 5 gamme: skin, hair, active, man, color. Più altre 34 referenze della linea Chiringuito suddivise in 3 gamme – corpo, viso e capelli – per un pubblico giovane.

Ad arricchire il quadro della bellezza ecco altre due famiglie di prodotto: la Io Coop – per un classico dell’igiene famigliare; e la Viviverde – lo storico brand certificato Natrue, associazione internazionale che definisce gli standard per trattamenti naturali e biologici come l’assenza di oli minerali, coloranti, profumi sintetici e derivati dal petrolio. Tra i punti forti della Viviverde spicca la nuova gamma dei “solidi”: detergenti viso e corpo, balsamo e shampoo che abbattono il packaging e fanno risparmiare plastica e acqua, consigliati anche per chi viaggia. Nuova è, inoltre, la linea doccia composta da 5 prodotti, con flaconi per il 95% di plastica riciclata. Dentro vi si trovano specialità allettanti come il gommage esfoliante e l’olio doccia.
Alla plastica riciclata nei pack, va precisato, si ricorre compatibilmente con formulazioni chimiche complesse che necessitano di stabilità e giuste interazioni con il contenitore, in modo trasversale a tutte le linee. «Non c’è stato un solo modello di bellezza a guidarci – commenta Cristina Cannistraci, specialista di prodotto di Coop Italia – ma il desiderio di soddisfare le richieste di tutti e di offrire il nostro marchio come garanzia di fronte all’estrema segmentazione e iperspecializzazione del settore». «La nostra credibilità – riassume Elena Edili, senior product manager del prodotto Coop – per elevare la qualità e il livello del nostro benessere».

Sieri anti-età e creme sorbetto. Non c’è dubbio che siano Cosmecos, soprattutto, e Chiringuito i due brand più innovativi. Il primo approccia la cura della pelle per bisogni specifici, rivolgendosi anche a chi fa sport e apprezza gli ingredienti delicati e di uso frequente che donano freschezza prima e dopo il bagno. E se ciò non bastasse, c’è un deodorante roll-on efficace 48 ore, senza sali di alluminio, che aiuta a combattere i cattivi odori. E poi ancora una serie tutta per l’uomo, pratica ed essenziale, di prodotti a base di estratti di quercia e fico d’India.

Cosmecos è sinonimo di ricerca e principi di riconosciuta efficacia – spiegati fin dall’etichetta –, come caffeina, acido salicilico e ialuronico. Quest’ultimo, idratante, è attivo con pesi molecolari diversi che permettono più livelli di assorbimento. Il siero anti-età è uno dei prodotti-simbolo in grado di unire un trattamento di successo, il siero, appunto, con il desiderio di restare giovani. Con un altro prodotto-eroe, la crema sorbetto, leggera e facile da assorbire, eccoci sbarcati nel colorato e frizzante mondo dei Chiringuito. Tra maschere viso hydrogel in tre diverse varianti, patch contorno occhi per ridurre le borse, patch per acne e patch per punti neri T-zone (area che include fronte, naso e mento) purificanti. Per chi vuole sentirsi bello, dentro e fuori, a qualsiasi età. 

Tag: , ,

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti