Ricette

Dolcetti, che passione!

Gelée di frutta
per 30 Gelée, preparazione 15 minuti + 4 ore, cottura 1 min.
250 ml di succo di frutta, 100 g di zucchero, 20 g di gelatina in fogli D’Osa

Lasciate rinvenire la gelatina in abbondante acqua fredda; nel frattempo ricavate il succo dalla frutta e filtratelo (se volete farle colorate provate arance, kiwi, mirtilli, lamponi): meglio se risulterà denso.
Versate in un pentolino il succo, unite lo zucchero e lasciatelo sciogliere a fuoco lento per 1 minuto circa. Allontanate dal fuoco, fate raffreddare per qualche secondo e poi aggiungete la gelatina strizzata. Mescolate bene in modo che il composto risulti omogeneo e versatelo in uno stampo unico rivestito con carta da forno o in stampini singoli per cioccolatini.
Lasciate intiepidire per qualche minuto a temperatura ambiente, poi trasferite lo stampo in frigorifero per circa 4 ore.
Appena prima di servire le caramelle, sformatele e passatele nello zucchero; nel caso abbiate usato uno stampo unico, sformate eliminando la carta da forno e tagliate liberamente le gelée al coltello, dando la forma che desiderate.
Valore energetico a caramella 20 kcal: a piccole dosi… e non per i bambini fino a 4-5 anni. Morbide o dure, gommose o no, le caramelle sono un alimento che il Ministero della salute sconsiglia per loro perché ad elevato rischio di soffocamento.

Cookies al cioccolato
per 50 biscotti circa, preparazione 45 minuti, + 3 ore di riposo, cottura 20 minuti

150 g cioccolato fondente extra D’Osa, 20 g cacao amaro in polvere D’Osa, 150 g farina “00”, 5 g di lievito vanigliato per dolci D’Osa, 70 g di burro a temperatura ambiente, 220 g di zucchero semolato, 1 uovo, 60 g zucchero a velo D’Osa, 1 pizzico di sale
Tritate il cioccolato, fondetelo a bagnomaria e lasciatelo intiepidire.
In una ciotola miscelate farina, lievito, cacao e sale.

Montate il burro morbido con 120 g di zucchero fino a quando sarà chiaro e spumoso; incorporate l’uovo e il cioccolato fuso e aggiungete gli ingredienti secchi appena mescolati. Lavorate rapidamente finché l’impasto sarà omogeneo e formate un panetto; appiattitelo aiutandovi con della carta da forno, avvolgetelo con pellicola per alimenti e lasciatelo riposare in frigo per almeno 3 ore.
Raccogliete lo zucchero semolato rimanente e lo zucchero a velo in 2 ciotole distinte; con l’impasto formate delle palline piccole (da circa 10 g ciascuna) e passatele prima nello zucchero semolato e poi nello zucchero a velo. Adagiate i biscotti su una placca rivestita con carta da forno, avendo l’accortezza di distanziarli bene l’uno dall’altro. Cuoceteli in forno a 180°C per circa 15 minuti.
vino Malvasia delle Lipari Doc fior fiore
Valore energetico a biscotto: 60 kcal
Come le farine di altri cereali (riso e mais), quella di farro è sempre più usata in cucina, anche per la preparazione di dolci. Molti la ritengono erroneamente priva di glutine.

Baci di dama
per 35 biscotti circa, preparazione 40 minuti, + 2 ore di riposo, cottura 15 minuti
110 g di farina “00”, 110 g di farina di farro Vivi verde, 200 g di nocciole in polvere finissima, 200 g di zucchero, 180 g di burro freddo a cubetti, i semi di 1 baccello di vaniglia, cioccolato fondente fuso

Nella ciotola della planetaria (con il gancio a forma di foglia), lavorate lentamente tutti gli ingredienti tranne il cioccolato, fino a ottenere un impasto ben legato; avvolgetelo nella pellicola per alimenti e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno 2 ore.
Dopo il riposo, estraete l’impasto dal frigorifero e utilizzatelo per ricavare tante piccole palline aventi la stessa dimensione; adagiatele su una placca rivestita con carta da forno e cuocetele in forno a 150°C per circa 15 minuti.
Sfornate i biscotti e lasciateli raffreddare, quindi uniteli due a due con un po’ di cioccolato fondente fuso e lasciatelo solidificare completamente prima di servire i baci di dama.
vino Alta Langa Spumante Rosato
Valore energetico a biscotto: 83 kcal
Golosi e gustosi, i baci di dama sono piccoli concentrati di nutrienti ed energia: attenzione a non esagerare.

Biscotti alla vaniglia e mandorle
per 4 persone, preparazione 20 minuti, + 1 ora di riposo, cottura 15 minuti
150 g di farina “0”, 125 g di burro freddo Fior fiore ottenuto da panna di latte fresco, 100 g di farina di mandorle, 70 g di zucchero, 2 tuorli, 1 baccello di vaniglia, 200 g di mandorle affettate D’Osa, 1 pizzico di sale
In una ciotola riunite la farina setacciata e il burro a pezzetti, quindi impastate fino a ottenere un composto sbriciolato. Unite la farina di mandole, lo zucchero, i tuorli, i semi della vaniglia e il sale. Impastate ancora velocemente ottenendo una pasta abbastanza granulosa. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola per alimenti e lasciatelo riposare in frigorifero per circa 1 ora. Estraete la pasta dal frigo e su un piano di lavoro formate una sorta di cilindro; dividetelo in tante parti uguali e con ciascuna porzione formate dei bastoncini; passateli nelle mandorle affettate e sagomateli a ferro di cavallo. Disponete i biscotti su una placca rivestita con carta da forno e cuoceteli in forno a 170°C per circa 15 minuti o finché risulteranno leggermente dorati.
vino Malvasia delle Lipari Doc fior fiore
Valore energetico a porzione 440 kcal
Energia e grassi, per la presenza delle mandorle. Anche con questi biscotti profumati e delicati la parola d’ordine è moderazione.

Tag: feste, biscotti, dolci, mandorle, lievito

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;