Ricette

Aprile, dolce… mangiare!

Carciofi farciti con porri e bulgur
serve 4 persone, preparazione 40 minuti, cottura 45 minuti, difficoltà 2/3

4 carciofi, 1 porro, 1 spicchio d’aglio, 100 g di bulgur già lessato, 1 uovo Origine, 40 g di Pecorino romano Dop Coop, 120 ml d’acqua, olio d’oliva extravergine, 1 limone, 4 foglioline di menta, sale e pepe

Mondate il porro, lavatelo, affettatelo e fatelo appassire in una padella antiaderente con l’aglio e 1 cucchiaio d’olio per circa 15 minuti a fiamma dolcissima. Nel frattempo tritate finemente la menta, sgusciate l’uovo e sbattetelo.
Fate intiepidire i porri e trasferiteli in una ciotola con il bulgur, il pecorino grattugiato, l’uovo e la menta. Mescolate e aggiustate di sale e di pepe. Mondate i carciofi pareggiandone la base e rimuovendo le foglie più coriacee. Con un cucchiaino prelevate anche l’eventuale barba interna.
Passateli in acqua acidulata man mano che li pulite, per non farli annerire. Scolateli e poi apriteli leggermente, esercitando una leggera pressione con le mani.
Farciteli con il composto a base di bulgur e sistemateli in una teglia con l’acqua e il succo di limone. Irrorateli con olio, cuoceteli in forno a 180°C per circa 40 minuti e serviteli caldi.

Vino Vermentino di Gallura DOCG Fiorfiore
Valore energetico a porzione 300 Kcal
Ricetta certamente originale e alternativa alle più classiche verdure farcite con carne o insaccati. Delicata ed equilibrata, permette anche di scoprire il bulgur, ricavato dai chicchi di frumento cotti a vapore, essiccati e macinati in piccoli pezzi.

Pie-polloChicken pie con piselli e carote
serve 8 persone, preparazione 35 minuti, cottura 30 minuti, difficoltà 2/3

8 fogli di pasta fillo, 500 g di petto di pollo Coop, 1 cipolla, 1 spicchio d’aglio, 1 carota, 2 foglie d’alloro, 100 g di piselli, 2 patate, 2 cucchiai di amido di mais d’Osa, 1 bicchiere di brodo vegetale, 1 bicchiere di vino bianco, 100 ml di panna da cucina Vivi verde bio, olio d’oliva extravergine, sale, timo e pepe

Tritate la cipolla finemente e fatela appassire in una casseruola con un filo d’olio. Quando sarà diventata trasparente aggiungete prima l’aglio e fate insaporire, poi il pollo tagliato a pezzetti e fatelo rosolare in maniera uniforme mescolando spesso. Aggiungete i piselli e le restanti verdure tagliate a dadini. Unite le foglie d’alloro e fate insaporire per qualche minuto, salate, pepate e sfumate con il vino bianco facendolo evaporare.
Portate quindi a cottura con 1 mestolo di brodo. Fatelo ritirare, poi unite l’amido di mais e la panna. Mescolate: a questo punto avrete ottenuto un composto cremoso e legato. Spegnete la fiamma e tenete da parte. Dividete a metà 4 fogli di pasta fillo. Ponete il primo all’interno di una pentola possibilmente in ghisa da 20 cm di diametro (o in una tortiera). Spennellatelo con olio e aggiungete uno dopo l’altro i fogli tagliati restanti, adagiandoli in senso orario fino a ottenere un guscio di pasta che copra sia la base sia i bordi. Versate all’interno pollo e verdure.
Coprite con i rimanenti fogli di pasta fillo, sempre tagliati a metà e spennellati con olio. Ripiegate i bordi verso l’interno e praticate con un coltello 4 incisioni a croce. Cuocete in forno a 200°C per circa 30 minuti, coprendo per i primi 20 minuti con alluminio. Sfornate e servite a piacere con sale e timo fresco.

Vino Verdicchio di Matelica riserva docg Fiorfiore
Valore energetico a porzione 330 Kcal
Piatto unico particolare, gustoso ed equilibrato, adatto a grandi e piccini. È un’ottima alternativa anche per le gite fuoriporta.

Frico di patateFrico di patate dolci e Asiago
serve 4 persone, preparazione 30 minuti, cottura 15 minuti, difficoltà 2/3

1 cipolla, 200 g di patate dolci, 80 g di patate gialle Vivi verde bio, 80 g di patate viola, 200 g di Asiago Dop Fiorfiore, 2 cucchiai di Parmigiano, Reggiano Dop 30 mesi Fiorfiore, 1 cucchiaino di aghi di rosmarino, olio d’oliva extravergine, sale

Tritate la cipolla e fatela appassire in una padella con una presa di sale e 2 cucchiai d’olio per 7-8 minuti, poi unite le patate pelate e tagliate a fettine sottili, salate, cospargete con il rosmarino e fatele cuocere finché risulteranno morbide. Togliete metà dal composto e stendete il rimanente in uno strato uniforme, quindi distribuitevi sopra il Parmigiano e l’Asiago a pezzetti, coprite con le rimanenti patate e livellate bene. Fate cuocere a fuoco moderato per circa 10 minuti. Aiutandovi con un piatto girate il frico e fatelo dorare dall’altro lato.
Servitelo immediatamente.

Vino Trento DOC Riserva Extra Brut Metodo Classico Fiorfiore
Valore energetico a porzione 375 Kcal
Il frico è una ricetta friulana ed è un piatto unico composto da patate, cipolle e formaggio. L’equilibrio degli ingredienti non lo appesantisce troppo, ma meglio evitare il bis.

Focaccia dolce all’uva
Per 1 focaccia bassa: preparazione 15 minuti + 1 ora e 30 minuti di lievitazione, cottura 30 minuti, difficoltà 1/3

325 g di farina di grano tenero tipo “00” Vivi verde bio, 175 ml d’acqua, ½ bustina di lievito per pizza e salati d’Osa, 25 ml di olio d’oliva extravergine, 100 g di zucchero + 1 pizzico per l’impasto, ½ grappolo di uva bianca senza semi Coop, ½ grappolo di uva rossa senza semi, sale

Impastate la farina con il lievito, il pizzico di zucchero e l’acqua tiepida, quanto basta per ottenere una pasta morbida.
Trasferite in una ciotola, coprite con un canovaccio e lasciate lievitare per almeno 1 ora. Impastate quindi nuovamente con 3 pizzichi di sale e l’olio. Aggiungete a questo punto anche 80 g di zucchero e lasciate lievitare per altri 30 minuti. Foderate una placca di circa 35×25 cm e stendetevi l’impasto, sottile. Farcite con i chicchi d’uva lavati e asciugati e spolverizzate con il rimanente zucchero.
Cuocete a 180°C per circa 30 minuti, alzando a 200°C gli ultimi 5 minuti. La focaccia deve risultare ben dorata ma non troppo secca.

Valore energetico a porzione 300 Kcal
Gustosa alternativa dolce alla classica focaccia salata. Attenzione ai più piccini perché l’uva è tra gli alimenti a più alto rischio di soffocamento: meglio tagliarla a pezzetti prima di cuocere la focaccia

Tag: aprile, primavera, ricette

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;