Nova Coop

Coop to Action, per fare rete

Lo scorso 11 aprile, presso gli spazi del Polo del ‘900 a Torino, si è tenuta Coop to Action (nella foto): una giornata di lavoro insieme ai protagonisti del progetto Im.patto di Nova Coop, con la partecipazione di esperti di welfare territoriale, di innovazione sociale, di responsabilità sociale d’impresa.
In apertura, il direttore delle Politiche Sociali di Nova Coop Carlo Ghisoni ha spiegato che «negli ultimi anni, Nova Coop ha lavorato per facilitare la generazione e rigenerazione di legami e relazioni nelle comunità locali e per sviluppare risposte coordinate ai bisogni dei cittadini, partendo dall’ascolto degli stakeholder e progettando insieme a loro». L’ascolto, la progettazione, la risposta ai bisogni sono stati al centro del dibattito.
Carlo Andorlini, docente presso l’Università di Firenze nel corso di laurea “Disegno e gestione degli interventi sociali”, ha condiviso l’urgenza dell’impoverimento relazionale e culturale nei contesti di vita; Michele D’Alena, innovation manager specializzato in processi per potenziare la collaborazione e l’attivazione, ha illustrato i modelli che oggi vengono adottati per coinvolgere le comunità; Ivana Pais, professoressa di Sociologia economica nella Facoltà di Economia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, ha incentrato il suo intervento sulla dimensione collaborativa tra le persone nel quadro dell’economia di piattaforma; Ezio Manzini, esperto di design per la sostenibilità a livello internazionale, fondatore e presidente di Desis Network, ha approfondito il tema dell’ecologia delle possibili forme di partecipazione; Marisa Parmigiani, responsabile della sostenibilità in Unipol e direttrice della Fondazione Unipolis, ha raccontato l’evoluzione del ruolo delle fondazioni verso il modello di welfare generativo; Ernesto Dalle Rive, presidente di Nova Coop, ha chiuso i lavori sottolineando ancora una volta la necessità di «sviluppare rapporti paritari con chi opera sui territori dove la Cooperativa è presente, in modo da creare o entrare nella rete delle comunità». Il presidente ha ringraziato i relatori per i loro contributi, che saranno sicuramente uno spunto nella prosecuzione del progetto.

Sara Tresso

Tag: CoopToAction, economia

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;