Mondo Coop

Miele, l’antico cibo degli dei

Gli antici egizi lo consideravano il cibo degli dei, e non avevano tutti i torti. Oggi infatti la scienza lo mette nel novero dei super-food, cioè quegli alimenti benefici per la salute che dovrebbero trovare posto nella nostra dieta quotidiana, da usare al posto dello zucchero e di altri dolcificanti tutte le volte che è possibile. Antibatterico, disintossicante, ricco di antiossidanti, vitamine, enzimi e composti che stimolano le difese immunitarie e arricchiscono la nostra flora batterica intestinale, non a caso il miele si usa anche sciolto nel latte caldo o nel tè, come rimedio della nonna per raffreddori e mal di gola. Un alimento vivo che rappresenta da sempre il legame tra l’uomo e la natura: il suo profumo, la consistenza e il gusto variano a seconda della provenienza e dei fiori dei quali si sono cibate le api per produrlo, e ne fanno un ingrediente prezioso in cucina, per preparazioni dolci e piatti agrodolci.

Proprio per le sue proprietà salutari, l’anno scorso le vendite di miele sono cresciute del 13%, conquistando soprattutto le famiglie con bambini e ragazzi. Si tratta infatti di un alimento adatto a tutte le età (salvo che per i lattanti). Inoltre, il nostro paese detiene il record mondiale per varietà: ne conta oltre 50, cioè un patrimonio unico per ricchezza e tipicità da cui lasciarsi ispirare a tavola.

Coop ne propone con il proprio marchio tanti tipi e formati, dai più classici a quelli di eccellenza, tutti da assaggiare e scegliere per le diverse preparazioni: con l’etichetta Coop ci sono il Millefiori Europa, il Millefiori italiano e quello ai fiori d’Acacia; il miele biologico della linea Vivi verde di acacia e quello di castagno (proveniente dalle regioni italiane più vocate come Calabria, Piemonte e Toscana); le prelibate specialità Fior fiore di eucalipto di Calabria, agrumi di Sicilia e Calabria, di bosco e di tiglio dell’Emilia-Romagna; il miele Solidal millefiori, equosolidale certificato FairTrade.

Tutti hanno una caratteristica in comune: il miele Coop non viene pastorizzato ad alte temperature e dunque mantiene intatte tutte le sue preziose proprietà organolettiche, nutrizionali e benefiche. La maggior parte del miele in commercio, infatti, viene pastorizzato ad alta temperatura, allo scopo di avere un prodotto uniforme che non cristallizzi. Dunque, per impedire questo processo naturale, solitamente lo si pastorizza, portandolo ad alta temperatura: un procedimento che fa però perdere molte delle sostanze antibiotiche naturali del miele, “bruciando” anche gli enzimi e le vitamine.
Per preservarlo al meglio il “cibo degli dei” e goderne il gusto e tutte le proprietà, a casa questo prezioso alimento va conservato in un luogo fresco e asciutto, al riparo dalla luce diretta.

Tag: antiossidanti, fior fiore, miele, prodotto a marchio, solidal, vivi verde

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti