Mondo Coop

Con Coop e Libera contro le mafie

Il 21 marzo l’appuntamento per Coop è a Milano con Libera e la 28ma Giornata Nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Presenti i soci di tutte le cooperative, in mattinata il corteo porterà i partecipanti da Corso Venezia fino a piazza Duomo. A

Prosegue così l’impegno di Coop al fianco di Libera che, anche quest’anno, in alcuni punti vendita delle cooperative aderenti proporrà ai soci la possibilità di acquistare scontati i prodotti Libera Terra, il progetto nato per rimettere a frutto i terreni confiscati alle mafie, grazie al lavoro di nove cooperative sociali attive tra Sicilia, Calabria, Puglia e Campania. Coop ne valorizza i prodotti, ospitandoli sui propri scaffali, vendendo circa il 70% della produzione del Consorzio Libera Terra Mediterraneo (a cui aderiscono le nove cooperative produttrici).

Un impegno che porta Coop quest’anno a proporre anche ai giovani tra i 18 e i 30 anni la possibilità di partecipare ad alcuni campi estivi di Libera. Proprio dal 21 marzo e fino al 31 maggio sarà possibile presentare la propria candidatura per il progetto Coop Youth Experience E!state Liberi 2023 per partecipare ai 4 campi di formazione e impegno sui beni confiscati alle organizzazioni criminali. Un’esperienza estiva fuori dal comune, un laboratorio di impegno e cittadinanza attiva per comprendere cosa sono le mafie e come la società civile può riscrivere il futuro dei territori colpiti dalla criminalità, attraverso la partecipazione e la legalità. Partecipazione gratuita per i 70 posti messi a disposizione da Coop (per tutti partecipanti Coop si farà carico delle spese di vitto, alloggio e trasporto fino a destinazione, nonché dell’assicurazione) nei 4 territori compresi tra la Calabria e la Sicilia. Dal 24 al 30 luglio saranno attivi due campi, uno a San Giuseppe Jato  in provincia di Palermo presso la Cooperativa Placido Rizzotto che gestisce oggi più di 250 ettari di terre confiscate, l’atro a Polistena, in provincia di Reggio Calabria presso la Cooperativa Valle del Marro che gestisce appezzamenti nella Piana di Gioia Tauro. Dal 29 agosto al 3 settembre invece gli altri due campi per i quali è possibile presentare la propria candidatura. Il primo a Belpasso in provincia di Catania presso la Cooperativa Beppe Montana, la prima realtà di Libera Terra ad operare nei territori tra Catania e Siracusa. Il secondo a Isola Capo Rizzuto, in provincia di Crotone, presso la Cooperativa sociale Terre Joniche, che gestisce 100 ettari di terreni vicini all’Area  marina protetta di Capo Rizzuto. Le giornate dei volontari trascorreranno tra impegni manuali o di supporto delle attività economiche delle cooperative nelle aree strappate alla criminalità organizzata, uscite nei luoghi di interesse e incontri con i testimoni e protagonisti della lotta alla mafia. Per presentare la propria candidatura iscriversi su www.e-coop.it/eventi (il bando apre il 21 marzo).

Tag: legalità, libera terra, beni confiscati

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;