Cultura e tempo libero

La musica del mese: Contreras, Einaudi, Olafur Arnalds, Ella Fitzgerald

Dal Messico, tutti i colori del jazz Tino Contreras è il protagonista assoluto del jazz messicano, un batterista che unisce lo spirito della cultura afro americana, dal blues al bebop, con un intreccio ritmico che parla, insieme, il linguaggio della frenesia delle megalopoli e il tribalismo latino. Sette composizioni, registrate nei mesi dell’isolamento per il virus, che ci restituiscono un universo sonoro, che nel corso dei decenni di una lunghissima carriera, si è arricchito grazie alle collaborazioni con artisti come Art Blakey e Louis Armostrong. Dal pop alle colonne sonore alle musiche per orchestre, Tino Contreras si presenta al pubblico europeo grazie al lavoro dell’etichetta inglese Brownswood e alle sue scelte sempre originali.
La noche de los dioses
Se ti piace ascolta: tito puente

Il meglio di Einaudi Una raccolta che contiene rarità, brani inediti e successi del compositore che ha portato la “nuova classica” a un pubblico vastissimo. Dall’interpretazione dal vivo di “La nascita”, sino a una versione vocale del suo lavoro più conosciuto, “Le nuvole”, il disco ci fa conoscere aspetti nuovi e affascinante del linguaggio creativo di Einaudi.
Einaudi undiscovered
Se ti piace ascolta: Michael Nyman

Musica fragile dall’Islanda Musica riflessiva, intima sino all’eccesso, quella del musicista islandese Olafur Arnalds, che ha realizzato un album che gravita intorno al tema della fragilità. Un mondo che svela la sua continua instabilità, raccontata dall’artista attraverso composizioni di cristallina bellezza, dedicate alla natura della sua isola, principale fonte di ispirazione di questo lavoro.
Some kind of peace
Se ti piace ascolta: Brian Eno, Jon Hassell

La grande voce di Ella Una registrazione inedita di Ella Fitzgerald. Vengono pubblicai i nastri del concerto dal vivo che la straordinaria cantante jazz americana tenne nel 1962 a Berlino. Da ballad classiche, come “Angel Eyes”, a cover di Ray Charles come “Hallelujah” sino a suoi successi. Un disco che regala un’artista al meglio della sua carriera.
Ella the lost Berlin tapes
Se ti piace ascolta: Billie Holiday, Bessie Smith

Tag: musica, jazz, ella fitzgerald

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;