Cultura e tempo libero

Draghi e serpenti nell’arte

drago.jpgLa mostra, ospitata nel castello del Buonconsiglio di Trento, con una appendice a Riva del Garda, ci fa vedere come nel corso dei secoli sono stati raffigurati gli animali (domestici e immaginari). Si parte da un enorme drago realizzato dallo scultore Gigi Giovinazzi che accoglie grandi e piccini. Altri animali fantastici si possono ammirare negli affreschi che decorano le sale del castello tra favole di Fedro e dame con l’unicorno. E poi via tra quadri, sculture, grandi arazzi, dipinti di Tiziano e Tintoretto, solide opere rinascimentali, preziosi monili d’oro, oggetti archeologici  che ci fanno capire come il rapporto dell’uomo con gli animali, veri o immaginari, sia sempre stato guidato dalla paura e dalla meraviglia. Una sezione della mostra è dedicata alle arti visuali (film e immagini, anche tridimensionali). C’è poi una parte dedicata agli oggetti in vetro, con le sculture della argentina Silvia Levenson o di Alberto Gambale. A Riva del Garda sezione dedicata ai “Mostri smisurati”, alcuni dei quali acquatici, da ammirare proprio al lato del lago di Garda. 

Sangue di drago, squame di serpente
Castello del Buonconsiglio, Trento
Fino al 6 gennaio 2014  
Ingresso: 8 euro
Info: tel. 0461-233770, www.buonconsiglio.it

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;