Cultura e tempo libero

Al Mudec di Milano il “primitivismo” di Mirò

Nell’ultimo nato tra i musei milanesi, quello delle Culture (Mudec) va in esposizione l’opera del catalano Joan Joan_Miro.jpgMiró. In questa grande ex fabbrica si mettono in mostra artisti che hanno a che vedere con culture altre rispetto alla nostra. Ma perchè questa esposizione di un centinaio di lavori di Miró che coprono uno spazio temporale complesso che va dal 1931 al 1981? Perché su di lui hanno avuto influenza negli anni ’20 e ’30 del secolo scorso i surrealisti e pittori e poeti che si ispiravano all’arte primitiva.

Proprio questa sua origine intellettuale lo ha portato a un rapporto con la materia che per lui non è solo uno strumento di espressione artistica, ma che diventa essenza stessa della creazione. Il percorso che il Mudec mette in mostra, consente di accompagnare questo progredire della sua conquista della materia per rompere gli schemi fino ad allora imperanti nel mondo culturale e unire insieme arti diverse come la pittura e la poesia. Proprio in questa sua originalità, che parte da culture altre per rielaborarle e parlare al nostro mondo, sta il valore di Joan Miró. 

Joan Miró, La forza della materia. 1931-1981
Milano, Mudec, via Tortona 56
Dal 25 marzo all’11 settembre
Ingresso: 12 euro, soci Coop 10 euro

Info: www.mudec.it

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;