Coop Liguria

Raccolta olio esausto, ecco le novità

Grandi novità per la raccolta dell’olio domestico esausto, che da oggi, grazie a un progetto che coinvolge il Comune di Genova, AMIU-Genova e Conoe (Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali e animali esausti), si può differenziare in modo molto più semplice e veloce: sono stati infatti ideati dei nuovi cassonetti contraddistinti dal colore rosso, dove l’olio può essere gettato assieme al proprio contenitore, senza dover essere travasato come accadeva prima. Una pratica che per molti rappresentava un forte disincentivo, visto l’elevato rischio di sporcarsi.

L’obiettivo è rendere i nuovi cassonetti disponibili in maniera capillare in tutti i Municipi, collocandoli nei principali luoghi di aggregazione, compresi i supermercati. Coop Liguria ne ospita già 10: alcuni si trovano presso i punti vendita dove la raccolta dell’olio era già presente con la vecchia modalità (l’Ipercoop L’Aquilone di Genova e i supermercati di Sestri Ponente, Valbisagno, via del Mirto, Corso Gastaldi e Corso Europa); altri contenitori hanno permesso di attivare la raccolta anche in negozi che prima non erano coinvolti, come quelli di Palmaro, Pegli, Carignano e Nervi.

La raccolta dell’olio esausto da cucina è molto importante. Gettare olio nel lavandino, infatti, provoca danni seri ai tubi di scarico e al funzionamento dei depuratori, incrementando i costi di gestione degli impianti per la collettività. Se disperso nell’ambiente, inoltre, l’olio esausto arreca ingenti danni, inquinando acque e terreni. E depurare le acque inquinate dall’olio ha costi elevatissimi, economici e ambientali: richiede infatti 1,10 euro al chilogrammo e il consumo di almeno 3 kW/h di energia. Per contro, gli oli esausti si possono riciclare completamente, donando loro una nuova vita sotto diverse forme: biodiesel, soprattutto, ma anche bio-lubrificanti, saponi e prodotti cosmetici biodegradabili. 

Come effettuare la raccolta Per effettuare una raccolta differenziata corretta dell’olio domestico, che eviti sprechi di risorse, è necessario inserire negli appositi contenitori rossi solo oli alimentari (olio di oliva, mais, girasole, ecc.) come olio di frittura e cottura, olio per la conservazione dei cibi in scatola e in vetro (tonno o verdure) o da condimento, oli vegetali deteriorati o scaduti. L’olio esausto, dovrà essere filtrato da impurità ed eventuali residui di cibo e raccolto in bottiglie di plastica ben chiuse, che potranno essere conferite direttamente all’interno dei contenitori rossi. Oltre che nei nuovi punti rossi, l’olio esausto si può conferire anche nei diversi Centri di raccolta,  nelle isole ecologiche presenti in città e nei 57 Ecovan che stazionano ogni giorno in strade diverse.

La raccolta fuori Genova Altri contenitori per la raccolta differenziata dell’olio domestico esausto sono presenti presso le gallerie commerciali del Gabbiano di Savona, delle Terrazze della Spezia e del supermercato di Viale Amendola, sempre alla Spezia. Fino a poco tempo fa la raccolta era disponibile anche presso il centro commerciale Le Serre di Albenga, ma poi il contenitore è stato rimosso per l’inciviltà di coloro che continuavano a riversarvi olio da macchina: un rifiuto speciale pericoloso, che va smaltito con una procedura specifica. Il problema, purtroppo, si verifica anche in altri punti vendita, rischiando di vanificare l’azione di tutti quei cittadini che, con senso civico e buona volontà, differenziano i propri rifiuti domestici.

Tag: Genova, olio esausto, raccolta differenziata

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;