Coop Liguria

Lotta al caro prezzi e azioni per la società

Nonostante l’uscita definitiva dalla pandemia e il rallentamento dell’inflazione, dovuto soprattutto al decremento del prezzo dei beni energetici, il 2023 è stato ancora un anno difficile per la grande distribuzione, perché l’inflazione sui generi alimentari ha continuato a crescere (+9,8% contro il +8,8% del 2022). Il Pil italiano è cresciuto dello 0,9%, in decisa decelerazione rispetto al 2022, e rischia di contrarsi ulteriormente nel 2024. Le vendite al dettaglio sono cresciute a valore (+2,8%) ma diminuite a volume (-3,7%), perché le famiglie hanno ridotto i consumi. Gli occupati complessivi sono leggermente aumentati. In Liguria, la crescita ha seguito un andamento simile a quello nazionale, mostrando un rallentamento già dal secondo trimestre dell’anno. Anche nella nostra regione i consumi si sono ridotti. Il risparmio delle famiglie liguri è diminuito e il forte rialzo dei tassi ha continuato a frenare la domanda di mutui.

In questo contesto ancora molto difficile, la Cooperativa ha continuato a impegnarsi per contenere i rincari assorbendo una parte degli aumenti richiesti dai fornitori e, a partire da ottobre, ha aderito al trimestre anti-inflazione voluto dal Governo, ribassando il prezzo di 200 prodotti Coop di largo consumo e bloccando quello di altri 1.000 prodotti a marchio. Parallelamente è stata incrementata l’attività promozionale, specie quella riservata ai Soci, i cui sconti sono cresciuti del 25%, ed è stata lanciata la nuova linea di prodotti Coop, gli Spesotti super convenienti.

«Anche quest’anno – spiega il presidente di Coop Liguria Roberto Pittalis – abbiamo dovuto mettere in campo ogni possibile misura per generare efficienza da trasformare in convenienza per i nostri Soci e clienti. Per questo abbiamo scelto di cedere quattro piccoli negozi poco performanti, senza lasciare a casa alcun lavoratore, e ne abbiamo aperti due nuovi (a Genova Voltri e Carignano). A Soci e clienti abbiamo garantito più di 74 milioni di euro di sconti e numerose opportunità di risparmio aggiuntive, sui farmaci e parafarmaci, la telefonia, i carburanti, le polizze assicurative UnipolSai. Inoltre, abbiamo continuato a onorare i nostri impegni per il territorio, al quale abbiamo restituito il 97% dei nostri ricavi, sotto forma di retribuzioni, imposte, acquisti da imprese locali e iniziative culturali, ambientali, educative e solidali. Tra queste il sostegno alla scuola, alla quale abbiamo offerto 1.194 percorsi formativi gratuiti; il supporto alle associazioni impegnate nella lotta alla povertà, alle quali abbiamo donato 181 tonnellate in prodotti e 70.000 euro di contributi; le iniziative culturali, la tutela dell’ambiente e la relazione con le imprese del territorio, alle quali abbiamo nuovamente offerto una straordinaria vetrina con la seconda edizione dell’Expo dei produttori liguri presso Mercato Corso Sardegna. Un tema che ci sta da sempre molto a cuore è la parità di genere e nel 2023, oltre a promuovere importanti iniziative di sensibilizzazione, abbiamo conseguito la certificazione UNI/PdR 125:2022 per le pari opportunità. Abbiamo fatto tutto questo chiudendo l’anno con un utile di 10,4 milioni di euro e un risultato consolidato di Gruppo di 10,7 milioni».

Gli sconti In aggiunta all’iniziativa di convenienza legata al trimestre anti-inflazione, che ha bloccato il prezzo di 1.000 prodotti Coop e ne ha ribassati 200, in corso d’anno la Cooperativa ha proposto importanti attività promozionali. Tra queste, si segnalano le tre campagne sulle Grandi Marche con sconti fino al 50%; le iniziative Scegli tu lo sconto riservate ai Soci sulle linee Fior fiore e Vivi verde; le numerose proposte con la meccanica “spendi e riprendi”, denominate “Giorni più buoni”; e le offerte Convenienza tripla su ortofrutta, carne e pesce tre volte convenienti: per chi acquista, per la collettività e per l’ambiente, visto il contenuto etico e di sostenibilità dei prodotti.

In corso d’anno sono stati riconosciuti complessivamente 74,475 milioni di euro di vantaggi, di cui 23,745 milioni (+25% sul 2022) riservati ai Soci, che hanno beneficiato anche di centinaia di offerte speciali rivolte a tutti i consumatori, per un ammontare complessivo di 43,220 milioni di euro. Comprendendo anche gli sconti esclusivi e il valore dei punti già erogati alla fine del 2023 e non ancora usufruiti (pari a 2,7 milioni di euro), i Soci hanno ottenuto 69,695 milioni di euro di vantaggi.

La rete di vendita Per garantire a Soci e clienti standard di servizio ottimali, nel 2023 Coop Liguria ha razionalizzato la propria rete di vendita, cedendo quattro piccoli negozi ad Albenga, Alassio, Vado Ligure e Genova Pontedecimo e aprendo due nuovi supermercati a Genova Voltri e Carignano. Il più importante intervento di riqualificazione della rete di vendita ha riguardato la Coop Antonio Negro di Genova, poi gravemente danneggiata da un incendio sprigionatosi a fine ottobre in un locale tecnico del centro commerciale. Il negozio è stato bonificato e ripristinato a tempo di record, riuscendo a riaprire a fine gennaio 2024. La Cooperativa ha continuato a lavorare anche sullo sviluppo della spesa online, ormai disponibile in quasi tutte le aree della regione, aprendo nuovi punti di ritiro Coop Drive e Coop Locker.

Il prodotto coop In corso d’anno, è proseguito il percorso di rinnovamento del prodotto a marchio Coop avviato nel 2021, con l’obiettivo di ripensare e ampliare l’offerta per adeguarla alle mutate abitudini di acquisto dei consumatori. Sono state rinnovate molte nuove famiglie di prodotti (i surgelati, le linee per la bellezza con i nuovi marchi Cosmecos e Chiringuito, i gelati, le birre e l’abbigliamento intimo, promosso con una campagna all’insegna della body positivity per contrastare ogni stereotipo) ed è stata lanciata la nuova linea , gli Spesotti super convenienti.

La valorizzazione dei prodotti locali È proseguito il lavoro volto a valorizzare i produttori liguri, dai quali, nel 2023, il mondo Coop ha acquistato prodotti per 142 milioni di euro. Di questi, oltre 27 milioni si riferiscono agli acquisti effettuati presso le imprese liguri fornitrici di prodotto a marchio Coop. A ottobre 2023, Coop Liguria ha organizzato a Genova, presso Mercato Corso Sardegna, la seconda edizione dell’Expo dei produttori liguri, alla quale hanno partecipato una sessantina di imprese locali e oltre 100.000 visitatori.

I soci e il prestito sociale I Soci di Coop Liguria, a fine 2023, erano 401.692. La raccolta del Prestito Sociale si è attestata su 552,692 milioni di euro, diminuita di circa 42 milioni rispetto al 2022, sia per il protrarsi della crisi economica, che ha continuato a erodere i risparmi delle famiglie.
Coop Liguria ha emesso una nuova tranche di Prestito Sociale Vincolato, più remunerativo di quello ordinario, che è stato sottoscritto da 5.585 Soci per un ammontare complessivo di 75,240 milioni di euro. A fine 2023, i Soci Prestatori di Coop Liguria erano 85.719 e hanno ricevuto 2,921 milioni di euro di interessi lordi sui depositi. La collocazione di prodotti finanziari e assicurativi UnipolSai (polizze di investimento, piani previdenziali, polizze danni, prestiti personali) ha continuato a dare risultati molto positivi.

Le risorse umane Gli occupati medi annui di Coop Liguria nel 2023 sono diminuiti (2.736 contro i 2.798 del 2022), a causa della razionalizzazione della rete di vendita. Ai lavoratori sono stati corrisposti 1,2 milioni di euro di retribuzione cosiddetta “variabile”, cioè legata ai risultati, e sono state erogate più di 80.000 ore di formazione. In corso d’anno, la Cooperativa ha ottenuto un nuovo riconoscimento prestigioso: il Premio Eccellenza Formazione per il percorso somministrato nel 2022 a tutti i lavoratori dell’Ipercoop Centroluna. Nel 2023 la Cooperativa ha anche ottenuto la certificazione per le pari opportunità, grazie alle sue politiche organizzative, di welfare e di inclusione, e ha attivato borse di studio per i figli dei dipendenti, poi consegnate nel 2024.

La tutela dell’ambiente Per incrementare costantemente l’efficienza energetica delle proprie strutture, in tutti i punti vendita di nuova costruzione o ristrutturati Coop Liguria installa luci a Led, impianti di refrigerazione senza gas sintetici dannosi per l’ambiente, ante a chiusura dei banchi dei surgelati e dei salumi e latticini, sistemi di supervisione, inverter, motori ad alta efficienza, ventilatori elettronici. Grazie a queste azioni di efficientamento, negli ultimi 11 anni la Cooperativa ha risparmiato quasi 136 milioni di KWh di energia, pari a 65.300 tonnellate di CO2 non emessa e a 29.900 TEP (Tonnellate Equivalenti di Petrolio) non bruciate. Nel 2023 è stata avviata la costruzione di nuovi impianti fotovoltaici, che una volta a regime, sommati alla produzione degli impianti già attivi, permetteranno di coprire il 10% dei consumi complessivi annui. A San Siro di Struppa è proseguito il lavoro per il recupero di un’area verde abbandonata, oggi gestita da una rete di associazioni, alla quale la Cooperativa ha destinato gli alberi messi a disposizione dell’iniziativa “Oasi urbane”. Il progetto “Un mare di idee per le nostre acque” – volto a ridurre l’inquinamento di mari, laghi e fiumi attraverso l’installazione di appositi cestini Seabin – si è concluso nel 2023 con più di 18 tonnellate di plastica raccolta solo in Liguria. A breve, partirà un nuovo progetto sulla piantumazione di posidonia. 

Le attività culturali, educative e per il tempo libero Nel 2023, le attività per il tempo libero di Coop Liguria, compresi i programmi “Coop Incontri”, “Corsi & Percorsi” e “Camminiamo Insieme”, hanno registrato complessivamente 30.361 partecipazioni. “Coop Incontri” ha anche festeggiato il trentennale, con uno spettacolo al Teatro Altrove. Grande successo anche per i percorsi educativi gratuiti rivolti alle scuole: nell’anno scolastico 2022/2023, sono stati proposti 1.194 incontri formativi, che hanno registrato 26.794 presenze. Importanti iniziative hanno riguardato il tema dei diritti delle donne. Coop ha infatti realizzato un podcast per sensibilizzare sul tema della violenza contro le donne, ha aderito alla campagna “Donna, vita, libertà” in supporto del popolo iraniano in lotta e, nel 2024, ha rilanciato la raccolta di firme per abbassare l’iva sugli assorbenti.

La solidarietà Nel campo della solidarietà è proseguito il progetto “Buon Fine”, che destina alle associazioni del volontariato i prodotti non più vendibili, ma ancora idonei al consumo: sono state donate 181 tonnellate di prodotti, pari a un valore commerciale di oltre 1,2 milioni di euro. Alle associazioni sono stati donati anche 70.000 euro legati al voto dei Soci sul bilancio, in base alla formula “un voto, un pasto”. Le raccolte solidali “Dona la spesa” e “Spesa sospesa” hanno permesso di raccogliere complessivamente 108 tonnellate di prodotti. Coop Liguria ha anche partecipato al sostegno stanziato dal mondo Coop per le imprese e le popolazioni emiliane gravemente colpite dall’alluvione.

Tag: bilancio, rete di vendita, soci

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;