Coop Alleanza 3.0

Bilancio 2023 in utile: ripartiamo da qui

banco servito

Risultati in netto recupero rispetto all’esercizio precedente e chiusura in utile. Questi i tratti salienti del Bilancio 2023 che i soci sono chiamati a votare. Ritornano, quest’anno, gli incontri in presenza che erano stati sospesi a causa del Covid

Aumento delle vendite, risultati della gestione caratteristica in sensibile miglioramento, un costante lavoro di efficientamento. Grazie a questi pilastri del piano strategico 2023-2027, Coop Alleanza 3.0 chiude in attivo il Bilancio 2023, che i soci sono chiamati a votare nel percorso di approvazione in maggio e giugno.
Nonostante l’inflazione che nel 2023 ha continuato a pesare sui prezzi e sul potere d’acquisto delle famiglie, anche se in un trend in discesa, la Cooperativa è riuscita a mostrare una capacità di risposta efficace, che ha consentito un recupero di ben 137 milioni rispetto al risultato netto del 2022, portandolo in territorio positivo con un utile di 20 milioni di euro. Ha inoltre registrato un aumento delle vendite a insegna Coop, che chiudono l’anno a 5,72 miliardi di euro, con una crescita di 143 milioni rispetto al 2022 e un risultato della gestione caratteristica in sensibile miglioramento  (+39 milioni) con un margine operativo lordo positivo di 54 milioni.
«Il percorso di avvicinamento all’ambizioso obiettivo di risanamento e costruzione di una Cooperativa sostenibile e sempre più solida e solidale è in corso», commenta Mario Cifiello, presidente di Coop Alleanza 3.0. «Abbiamo raggiunto un traguardo particolarmente significativo nel 2023 – prosegue –, ma è fondamentale considerarlo solo un nuovo punto di partenza. Dobbiamo mantenere alta l’attenzione per portare a termine l’impegno che abbiamo preso nei confronti dei soci: garantire la solidità finanziaria e patrimoniale della Cooperativa senza mai abdicare ai valori fondanti che la sorreggono. Per questo, tutte le scelte strategiche messe in atto dal Consiglio di amministrazione, espressione dei soci, e dalla squadra manageriale, vanno proprio nella direzione dell’efficientamento e della rifocalizzazione della struttura organizzativa, da un lato, e del sostegno al potere d’acquisto e dell’attenzione ai dipendenti, dall’altro».
Milva Carletti, la direttrice generale, ha aggiunto: «Coop Alleanza ha avviato nel 2023 un piano strategico sfidante e ambizioso, con un rinnovato impegno verso l’attività caratteristica della Cooperativa. A 12 mesi di distanza, si vedono già i primi effetti positivi. Si tratta di un percorso ancora lungo, ma i risultati di oggi confermano che la strada è quella giusta: la valorizzazione dell’offerta commerciale, l’evoluzione del modello operativo e la centralità dei soci nel progetto di sviluppo si stanno dimostrando i cardini su cui poter compiere il rilancio della Cooperativa e renderla sempre più competitiva come azienda ed efficace nella sua funzione sociale».

LA GESTIONE CARATTERISTICA
Nel 2023 l’economia del Paese è stata caratterizzata ancora da una forte inflazione e da tassi finanziari alti e in crescita, che hanno ridotto il potere di acquisto delle famiglie e di conseguenza i consumi. Nonostante ciò, la Cooperativa è riuscita a sostenere le vendite intervenendo con ancora maggiore intensità sulla convenienza, sia tramite iniziative promozionali, con la campagna di prezzi tutelati e il trimestre antinflazione, sia con investimenti per la convenienza di tutti i giorni, che pongono le basi per ritorni positivi sulle vendite, non immediati ma strutturali.
Nel 2023, anche il risultato consolidato di Gruppo è positivo, con un incremento sull’anno precedente di 134 milioni. Così come il risultato delle partecipate, in sensibile crescita (+16,5 milioni), grazie ai maggiori dividendi Unipol, al contributo del miglior risultato di ALG (Alleanza Luce & Gas) e alle altre partecipate minori.
Coop Alleanza 3.0 ha assorbito l’incremento degli oneri finanziari dovuto all’impennata dei tassi d’interesse, grazie a una prudente e corretta gestione finanziaria che ha consentito un risultato positivo anche per questa gestione.

VALORIZZAZIONE DEL PERSONALE
Nel 2023 la Cooperativa ha investito in favore del personale, anticipando parte dell’aumento salariale previsto dal CCNL poi siglato nelle scorse settimane. Inoltre, il 2023 ha visto l’erogazione di 17 milioni di euro di retribuzione variabile. Una misura a sostegno dei lavoratori alimentata dalle buone performance aziendali, che risponde all’obiettivo di valorizzazione delle risorse umane.

UN PIANO PLURIENNALE PER LA SOSTENIBILITÀ
I positivi risultati del 2023 si giovano dunque dei primi effetti del piano strategico, in integrazione con il quale opera il piano di sostenibilità.
Un piano con cui Coop Alleanza 3.0 indica la strada per un’offerta sempre più distintiva, che oltre a garantire il pilastro della missione della Cooperativa – qualità e convenienza per i soci e i consumatori – ha l’obiettivo di generare valore per l’ambiente, le persone, i territori. Il tutto con una strategia coerente con i più recenti parametri di valutazione della sostenibilità delle imprese, cioè i criteri ambientali, sociali e di governance, che si sviluppa su 45 obiettivi, 150 azioni e relativi target.

Tag: utile, soci, bilancio 2023

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;