Consumi

Qual è il caricabatteria giusto per voi

Caricabetterie_cellulare.jpgDalle edicole ai negozi, i caricabatterie tascabili si trovano ormai ovunque. In viaggio ma non solo sono utili per tenere in vita smartphone e tablet. Si caricano a casa da prese o pc, ma ne esistono anche ad energia solare per le emergenze assolute.

Il dato più importante è la capacità di carica che è inferiore, però, (in media del 65% secondo Altroconsumo) a quanto dichiarato, anche perché parte dell’energia si perde nel passaggio. Ergo, se la batteria del vostro cellulare è di 1.500 milliampere-ora (mAh), e volete essere sicuri di fare almeno due ricariche, optate per un caricabatterie da 5.000 mAh e non da 3.000. Altre variabili sono il modello di smartphone e la temperatura di utilizzo: il freddo infatti penalizza le prestazioni.

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;