Consumi

Mercato tutelato, chi sono gli utenti vulnerabili

Nel mercato regolamentato possono rimanere, fino a data da destinarsi, solo i clienti domestici vulnerabili. Più precisamente, restano a far parte del rinominato Servizio Tutelato della Vulnerabilità, fatto salvo che chiunque può sempre decidere di passare al libero mercato come tutti gli altri. Ognuno può leggere, nella lettera ricevuta dal proprio gestore, se rientra o no in questa fascia sociale protetta e avere così prezzi calmierati. Ma se i dati in possesso del fornitore non fossero corretti, può sempre compilare un modulo allegato e comunicare la correzione. I soggetti vulnerabili sono coloro che si trovano almeno in una delle seguenti situazioni, precisate da ARERA:
• sono in condizioni economicamente svantaggiate (ad esempio percettori di bonus elettrico, che il governo ha rifinanziato per il primo trimestre 2024);
• versano in gravi condizioni di salute, tali da richiedere l’utilizzo di apparecchiature medico-terapeutiche alimentate dall’energia elettrica (oppure che convivono con persone in tali condizioni);
• sono soggetti con disabilità ai sensi dell’articolo 3 della legge 104/92;
• hanno un’utenza in una struttura abitativa di emergenza a seguito di eventi calamitosi;
• hanno un’utenza in un’isola minore non interconnessa;
• hanno un’età superiore ai 75 anni. 

Tag: gas, elettricità

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;