Consumi

Lo smartphone non si ricarica più? Prova a pulirlo!

Uno stRicarica_Cellulare.jpguzzicadenti può essere la chiave per pulire lo smartphone che non si carica più. Voi pensate che sia colpa della batteria, ormai andata. O del cavetto, ormai fuori uso. Spesso, invece la vera causa è un po’ di sporcizia che si è accumulata nelle porte del device oppure al suo interno. 

Anziché, quindi, prendervela con il vostro smartphone (e magari sostituirlo subito) provate a munirvi di stecchino. Controllate le porte del dispositivo. E date loro, magari, una ripulita.

Dalla polvere alla lanugine, fino alle briciole, effettivamente, i vari ingressi dei cellulari possono essere sporchi a tal punto da non consentire più i contatti e dunque impedire il caricamento.

Ma uno stuzzicadenti può fare la differenza! Quindi, spegnete il cellulare, armatevi di stecchino e rimuovete la polvere o altro materiale che si è depositato nelle porte e all’interno dello smartphone (se il pannello posteriore si può rimuovere). A questo punto una volta riacceso, il device dovrebbe tornare come nuovo e non avere più problemi di ricarica.

Infine, per evitare la proliferazione di batteri di cui sopra, potreste sempre ricordarvi di passare un panno in microfibra umido ogni giorno sul nostro smartphone o tablet e, per sporco più persistente, potreste utilizzare qualche detergente apposito per smartphone.

febbraio 2015

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;