Consumi

Calano le bollette di luce (-1%) e gas (-4%)

contatore.jpgLo ha deciso l’Autorità per l’energia elettrica nell’ultimo aggiornamento trimestrale. Il 1° aprile scatta il calo delle bollette di luce e gas: -1% per quelle dell’energia elettrica (calo che si aggiunge al -1,4% di gennaio) e -4,2% per quelle del gas. Risparmio complessivo: 60 euro in un anno (di cui 55 sulla bolletta del gas). Erano 3 anni che la bolletta del gas non diminuiva.

Ciò è dovuto al calo della materia prima che ha toccato i 35 centesimi di euro a metro cubo (ad aprile 2012 era a 36). Grazie alla partenza della prima fase della riforma del gas, il calo della materia prima si riflette direttamente sui costi ai consumatori. La riforma approvata dall’Autorità a inizio anno, dopo un’ampia consultazione, tiene conto dell’evoluzione del mercato del gas, compreso fra contrazione della domanda, aumento dell’offerta e nuove regole europee e nazionali che favoriscono la concorrenza. Entro la fine dell’anno si arriverà ad una diminuzione del 7%, che vuol dire 90 euro di risparmio per ogni famiglia. Da aprile scende anche il prezzo del gpl: -0,5% che si somma al -1,6% di marzo e al -3,8% di febbraio.

“Siamo di fronte a un passaggio netto, un momento di cesura che ha richiesto determinazione e rigore tecnico per progettare e avviare una riforma che consentisse di trasferire ai consumatori i benefici del mutamento di paradigma nei mercati del gas. Una riforma – ha sottolineato il Presidente dell’Autorità Guido Bortoni – che prende il via da un’idea semplice: partire dal prezzo del gas quale motore per l’efficientamento complessivo del settore energia in Italia”. Bortoni ha spiegato che “il calo delle bollette di oggi è il primo effetto concreto di questa riforma complessiva per trasferire ai consumatori i benefici derivanti dallo sviluppo di un mercato all’ingrosso del gas più concorrenziale in Italia, iniziato con l’avvio del mercato di bilanciamento di merito economico”.

fonte: helpconsumatori

 

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;