Attualità

Una campagna contro l’abbandono degli animali

Cane.jpgL’abbandono è un reato penale, ma purtroppo continua ad accadere Una vera e propria piaga dell’estate: secondo i dati elaborati dal ministero della Salute in Italia nel 2012 sono stati abbandonati 350 mila animali (cani, gatti e specie esotiche) di cui solo 50 mila si salvano; il picco viene raggiunto nei mesi estivi di giugno, luglio e agosto quando gli abbandoni raggiungono quota 60 mila. Adesso la Provincia di Milano lancia Uno spot tv e una campagna web per sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema dell’abbandono degli animali domestici, in particolare nel periodo estivo. Due i canali di comunicazione dedicati al tema dell’abbandono degli animali domestici: uno web realizzato in collaborazione con numerose associazioni di tutela degli animali e l’altro televisivo con uno spot tv. Lo spot mostra cartelli abbandonati sui quali si leggono messaggi di richiesta d’aiuto degli animali lasciati a se’ stessi come ”ho fame” oppure ”cerco riparo”.

”Abbandonare un animale significa condannarlo a morte – ha sottolineato Massimo Turci, consigliere provinciale con delega ai diritti degli animali – le istituzioni e soprattutto i Comuni possono fare molto dotandosi di un ufficio dedicato ai diritti degli animali domestici”. In Lombardia, secondo dati del 2012 forniti dal servizio veterinario della Regione, le Asl recuperano circa 11 mila cani abbandonati o smarriti ogni anno, 900 al mese e piu’ di 30 al giorno.

21 giugno 2013

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;