Attualità

Per genitori e per bambini, i due decaloghi per la sicurezza on line

Bimba_computer.jpgTratte dal sito della fondazione Veronesi, queste regole per la sicurezza dei bambini e dei ragazzi su internet e i social network sono state scritte in collaborazione con la Società italiana di Pediatria e con la Polizia di Stato. Un vademecum utilissimo per evitare di essere travolti da un mezzo come Internet, che può anche diventare pericoloso.

Per i genitori:

  1. Fa’ sì che Internet sia un’attività familiare, ad esempio è buona norma scegliere insieme la lista dei siti da visitare
  2. Colloca il computer in stanze comuni, non nella cameretta del bambino
  3. Concordate insieme il tempo giornaliero da dedicare alla navigazione
  4. Usa dei filtri (dal semplice controllo della cronologia dei siti visitati ai software dedicati al parental control, blacklist, software spia) e verifica periodicamente che funzionino
  5. Proteggi il computer con software sempre aggiornati (firewall, antivirus e antispam)
  6. Custodisci le informazioni personali (prima di inserire dati sensibili controlla che siano presenti i segni di sicurezza della pagina: la scritta https nell’indirizzo e il segno del lucchetto)
  7. Mantieni segreta la parola chiave (i ruoli di chi naviga – il ragazzo – e di chi amministra il computer – il genitore – vanno mantenuti distinti)
  8. Utilizza password solide (almeno 8 caratteri, con maiuscole e minuscole, lettere, numeri e simboli), cambiale a seconda dei siti e rinnovale di frequente
  9. Non scaricare programmi se non ne conosci la provenienza
  10. Insegna ai figli la buona educazione in rete, informali che esiste la netiquette.

Per i ragazzi:

  1. Non inviare tue immagini a nessuno, non farti vedere in web cam se non sei autorizzato dai tuoi genitori
  2. Non farti ritrarre in atteggiamenti intimi da nessuno
  3. Ricorda che le promesse troppo belle non sono mai vere
  4. Non dare mai il tuo numero di telefono a sconosciuti, né informazioni personali come indirizzo, età, foto, via email, Facebook o Messenger
  5. Non prestare il tuo cellulare a nessuno
  6. Prima di aprire un allegato o scaricare contenuti pensaci: se conosci la persona che te lo ha inviato, chiedi conferma che te lo abbia mandato veramente; altrimenti ignoralo
  7. Prima di pubblicare qualcosa in internet, pensaci: foto, testi, video, conversazioni, messaggi possono essere visti anche da sconosciuti, anche a distanza di molto tempo; non postare nulle che consideri personale o riservato e di cui potresti pentirti in futuro
  8. Attento ai falsi: messaggi allarmistici, richieste d’aiuto, offerte, richieste di dati, segnalazioni di virus spesso sono dei trucchi, sii diffidente
  9. Sui social network (come Facebook e Twitter) controlla le impostazioni del tuo profilo: chi può vederlo? Chi può fare ricerche su di te o raccogliere informazioni o esporti a situazioni che non controlli? Restringi il più possibile l’accesso alle informazioni che ti riguardano
  10. Rispetta la netiquette, ovvero le regole di buona educazione in rete: leggi le regole del sito in cui ti trovi, non offendere nessuno, non divulgare messaggi privati di altri.

15 gennaio 2014 – fonte: fondazione Veronesi

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;