Attualità

la ricchezza nel mondo: in molti vivono meglio, ma…

Fame_nel_mondo.jpgIl tema al centro di questo nostro servizio è quello della diseguaglianza, con particolare riferimento a quanto accade in Italia e nei paesi occidentali. L’aumento delle diseguaglianze e della distanza tra la ridotta fascia dei più ricchi e la ben più ampia fascia dei più poveri, non contraddice né nasconde il fatto che la ricchezza complessiva del mondo, specie per la forte crescita economica di tanti paesi a cominciare da giganti come Cina, India e Brasile, sia aumentata notevolmente, consentendo a centinaia di milioni di persone, che vivono in aree povere del mondo, di uscire da condizioni di miseria estrema e di fame. Questo processo presenta aspetti sicuramente positivi, ma anche dove la crescita è più forte e impetuosa, il tema della distribuzione del reddito e della lotta alle diseguaglianze ha una sua importanza fondamentale. L’indice Gini, in tutto il mondo riconosciuto dagli economisti come il misuratore delle diseguaglianze, non è detto che si riduca anche di fronte a boom economici consistenti in realtà molto povere. Come scrive il premio Nobel per l’economia, l’indiano Amartya Sen, comunque, anche di fronte a risultati positivi e importanti, non bisogna mai rinunciare a chiedersi se si sarebbe potuto far meglio, soprattutto, garantendo una maggiore equità.

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;