Attualità

Giovani al lavoro, ecco per quali mestieri

Giovani_cuochi.jpgSecondo il rapporto Excelsior – Unioncamere, riguardante il trimestre appena concluso, sarebbero in crescita le assunzioni degli under 30. Probabilmente in molti casi si tratta di lavoro estivo visto che ristorazione e turismo (seguito dalle vendite) sono i settori che hanno dato occupazione a più giovani nell’ultimo periodo.
Circa l’82% delle assunzioni giovanili ha toccato infatti il comparto turistico – alberghiero. I cuochi vanno alla grande e accanto ad essi camerieri, addetti all’accoglienza, alle pulizie e alle vendite. Inoltre, è proprio in questo periodo che moltissimi giovani sono impiegati all’interno di hotel, bar e stabilimenti balneari, reclutati a inizio estate per la stagione turistica.
Seguono le figure di commessi e altro personale qualificato in negozi ed esercizi all’ingrosso. Anche il settore finanziario – assicurativo va forte tra gli under 30, assorbendo circa il 49% (quindi poco meno della metà) del totale delle assunzioni giovanili, come tecnici amministrativi, finanziari e bancari. Sempre tra le prime dieci professioni della classifica stilata da Excelsior – Unioncamere figurano personale di segreteria e servizi generali, addetti alla pulizia (non qualificati), tecnici del marketing, vendite e distribuzione commerciale.
Anche i lavori di impianto tecnico, come quelli di manutenzione e riparazione all’interno di industrie metallurgiche sembrano catalizzare le assunzioni dei ragazzi. Nell’ultimo trimestre una buona domanda di lavoro ha riguardato proprio la figura dell’operaio metalmeccanico o impegnato nelle attività elettromeccaniche.

Una sostanziale omogeneità si è riscontrata per l’innalzamento delle assunzioni giovanili a livello territoriale. La crescita più alta di domanda è stata rilevata al Centro (con il 31,8%), seguito dal Nord – Ovest (con il 30,6%). Parzialmente più basse della media, invece, le assunzioni nel Meridione (27,9%) e nell’Italia nord-orientale (29%).

29 luglio 2013 – fonte: ansa

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;