Attualità

Aspettando il governo (in Italia) si ridurrà il rigore europeo?

Barroso.jpgIn un Italia tutta concentrata sulla formazione del nuovo governo, rischiano di non avere la giusta attenzione alcune notizie in arrivo dall’Europa. Infatti, prima il presidente della Commissione Ue Barroso e poi il commissario agli affari economici Rehn, nel giro di un paio di giorni, hanno sostanzialmente detto che la politica del rigore e del’austerità, sin qui imposta da Bruxelles (e dalla Germania) può subire un allentamento. Il primo a parlare è stato Barroso che ha detto che “la politica del’austerità, pur convinto che sia fondamentalmente giusta, abbia raggiunto i suoi limiti”. Ieri invece, Olli Rehn ha detto che “il rallentamento del consolidamento è possibile ora grazie agli sforzi compiuti dai paesi in difficoltà”. E’ chiaro che queste disponibilità (per ora a parole e dette con formule generiche), se si traducessero in fatti, potrebbero significare per l’Italia (e per gli altri paesi come Spagna, Grecia e Portogallo), avere un qualche margine in più per sostenere l’economia e i consumi domestici. Tra l’altro l’Italia ha centrato l’obiettivo di un deficit 2012 che rispetta il parametro del 3% nel rapporto col Pil(cosa non riuscita a Francia, Spagna ed altri). Ovviamente sui conti italiani continua a pesare l’enorme debito pubblico, cresciuto  dal 120% del Pil nel 2011, al 127% nel 2012. Se e quando in Italia ci sarà un governo in funzione vedremo se dall’Europa arriverà un aiuto a allentare la morsa delle recessione.
(26/4/2013)

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;