Alimentazione

Le ciliegie, il rosso da amare

Le ciliegie, frutti succosi e deliziosi, non solo incantano il palato con il loro sapore dolce e fresco, ma offrono anche una vasta gamma di benefici per la salute. Questi piccoli tesori rosso rubino sono pieni di sostanze nutrienti che favoriscono il benessere generale del corpo. Ecco dunque perché includerle nella nostra dieta!

Gli antiossidanti Anzitutto sono una fonte eccellente di antiossidanti, come la vitamina C. Questi composti aiutano a combattere lo stress ossidativo nel corpo, riducendo il rischio di malattie croniche e proteggendo le cellule dai danni causati dai radicali liberi (famigerati responsabili dell’invecchiamento): uno studio condotto nel 2009 ha dimostrato che il succo di ciliegia riduce lo stress ossidativo in individui anziani sani, contribuendo a proteggere le cellule di tutto il corpo. La vitamina C presente nelle ciliegie ha anche un ruolo essenziale nel sostenere il sistema immunitario, aiutandoci a combattere le infezioni e le malattie. Consumare ciliegie può quindi contribuire a mantenerci forti e resilienti.

Grazie ai loro potenti composti antinfiammatori, le ciliegie possono aiutare a ridurre l’infiammazione nel corpo. Questo le rende particolarmente utili per le persone che soffrono di condizioni patologiche come artrite, artrosi e altre malattie croniche. Uno studio pilota condotto nel 2018, infatti, ha suggerito che il succo di ciliegia riduce i marcatori dell’infiammazione anche in individui sovrappeso e obesi, offrendo potenziali benefici per la salute metabolica e cardio-metabolica.

Per non parlare della vitamina A, importante per supportare la vista, la crescita cellulare e la salute della pelle: un’ottima notizia in vista dell’esposizione estiva ai raggi solari. I nutrienti presenti nelle ciliegie sembrano tra l’altro promuovere la produzione di collagene, che mantiene la pelle elastica e giovane.

Questi amabili frutti sono naturalmente ricchi di potassio, un minerale essenziale che aiuta a regolare la pressione sanguigna e il bilancio idrico del corpo, e sono una fonte di fibre, che favoriscono la digestione, la sazietà e la regolarità intestinale.

I fitonutrienti Le ciliegie contengono inoltre fitonutrienti come i flavonoidi e i carotenoidi, che sono associati a una riduzione del rischio di malattie cardiache. Questi composti possono contribuire a ridurre la pressione sanguigna e migliorare la salute delle arterie, proteggendo così il cuore. Come? Principalmente agendo sulla diminuzione dei livelli di colesterolo LDL (detto colesterolo “cattivo”).

Ma le ciliegie sono anche una delle poche fonti alimentari naturali di melatonina, l’ormone che regola il sonno. Consumare ciliegie o succo di ciliegie può aiutare a migliorare la nostra insonnia, tanto frequente nelle calde notti estive, e a regolare il ritmo circadiano.

Il loro consumo è stato associato anche a una diminuzione dei livelli di acido urico nel plasma sanguigno; una proprietà che potrebbe essere utile per le persone con gotta o rischio di calcoli renali.

In tavola Le ciliegie sono un’opzione per uno spuntino sano e a basso contenuto calorico, che può essere usato come spezzafame senza aggiungere troppe calorie! Sono così buone e versatili che includerle nella nostra dieta è davvero facile, perché sono mille i modi per far loro svolgere un ruolo da protagoniste sulla nostra tavola.

Nelle insalate: per creare ricette fantasiose ed efficaci contrasti di sapori, è possibile aggiungere ciliegie tagliate a metà alle insalate verdi. Nelle salse: possono essere usate per preparare salse e topping dolci che esaltano carni grigliate, formaggi o dessert. Nei dolci: le ciliegie si prestano anche a essere utilizzate per preparare torte, crostate, gelati, sorbetti e altri dessert golosi. Per finire possono essere usate anche sotto forma di succo tal quale o aggiunto e mixato ai frullati, per creare una bevanda rinfrescante e salutare.

Da dove vengono In questo periodo le ciliegie sono in offerta alla Coop le ciliegie duroni Fiorfiore Coop, in vaschetta trasparente da 400 grammi. Provengono dall’area pugliese e nello specifico dalla provincia di Bari, in particolare nei comuni di Turi e Conversano, ma anche Barletta. La varietà proposta è la “Ferrovia”, la cui origine del nome spazia tra realtà e leggenda: sarebbe stata “scoperta” presso un casello ferroviario, da qui il nome attribuito alla cultivar, all’incirca un secolo fa.

Le caratteristiche del frutto sono l’intensa colorazione della polpa, la sua croccantezza e un’ottima conservabilità, aspetto che ne ha permesso anche l’esportazione verso i paesi del Nord Europa. La coltivazione delle ciliegie è molto impegnativa  e la cerasicoltura moderna ha affinato cultivar e tecniche di coltivazione che contengono il più possibile lo sviluppo vegetativo delle piante e le loro dimensioni, permettendo la raccolta dei frutti da terra, o poco più.

Tag: ciliegie, estate, frutta, vitamine

Condividi su

Lascia un commento

Dicci la tua! Scrivi nello spazio qui sotto cosa pensi dell’articolo, la tua opinione è importante per noi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali

Iscriviti alla
newsletter

di Consumatori

Ricevi ogni mese via mail la rivista digitale e le notizie più interessanti

;